Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 

La variante  richiede un giorno in più di percorrenza ma offre diverse opportunità.

E’ da considerare in inverno, con poche ore di luce e possibile presenza di neve, come percorso più semplice rispetto all’impegnativa tappa diretta Balze - La Verna, che presenta un lungo tratto finale di montagna e isolato. E’ comunque consigliata anche in altri periodi con condizioni meteo avverse.  

Consente poi di toccare l'Eremo di Cerbaiolo, altro importante luogo francescano, riaperto nel 2019 dopo anni di chiusura, da un sacerdote eremita che offre anche ospitalità ai pellegrini.

Infine, può essere un’opzione per quanti, essendo già stati a La Verna, volessero seguire il percorso verso Sud della Via di Francesco, proseguendo dal Passo di Viamaggio direttamente verso Assisi e Roma, abbreviando così di almeno un giorno il cammino.

 

Tappa Balze – Pieve Santo Stefano

 

Dal centro di Balze si continua in direzione Verghereto per qualche centinaio di metri, fino a trovare a sinistra la strada con segnaletica Pratieghi e Badia Tedalda.

Rispetto a quanto indicato nella guida “Il Cammino di San Francesco da Rimini a La Verna”, attualmente in commercio, consigliamo di percorrere la panoramica strada asfaltata fino a Pratieghi. Si evitano così sentieri, in tratti con scarsa manutenzione e con dislivelli sostanzialmente inutili ai fini del Cammino. (km. 5,5 km – ore 1.30’ – a Pratieghi acqua e bar).

Dopo 150 metri, superate alcune abitazioni e piccole aree di sosta, si imbocca sulla destra una sterrata in leggera salita che diviene mulattiera e, dopo circa 1 km., si ricongiunge alla strada che si segue fino a Pratieghi (km. 5,5 km – ore 1.30’– a Pratieghi acqua e bar).

Ospitalità: 

Albergo-trattoria Bardeschi. Tel. 0575.713080, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Appena superato l’abitato si prende lo stradello a destra con indicazione Valdazze (breve tratto asfaltato, poi sterrato) e lo si percorre ininterrottamente fino a raggiungere il borgo  (km. 4,5 km - ore 1.30' - acqua).

Ospitalità: La Baita dell’Imperatore Tel. 0575.790132 - 0575.795144 - Aperto luglio e agosto tutti i giorni, restante periodo su prenotazione, 16 posti letto. Servizio transfer su prenotazione da/per Passo di Viamaggio

 

Si prosegue poi sul sentiero 00, scollinando fino a raggiungere in meno di 1 ora la provinciale che a destra sale da Pieve Santo Stefano. ATTENZIONE: in caso di pioggia e nebbia è meglio evitare il sentiero proseguendo da Valdazze su strada asfalta (dritti fino a incrocio con SP Nuova Sestinese, poi a destra fino a incrociare la provinciale proveniente da Pieve (2,3 km).

Raggiunta la SP la si prende a sinistra e la si segue ininterrottamente fino al Passo di Viamaggio (Via Major), che è il valico di confine tra la Valmarecchia e la Valle del Tevere (km. 5,3 km - ore 1.45' da Valdazze).

Ospitalità: Casa per ferie “Cà la Fonte” – 333 8735143, 0575 736152 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Aperto tutto l’anno, solo in autogestione.

 

50 metri prima del passo, si svolta a destra nel punto dove si trovano le indicazioni per l’eremo di Cerbaiolo (1.30’ ore), e Pieve S. Stefano (3 ore).

Forniamo di seguito le indicazioni per due alternative.

La prima percorre dapprima la Strada di Cerbaiolo per circa 400m fin quando si giunge ad un incrocio dove si prende a destra una ampia strada sterrata che attraversa pascoli. Si giunge dopo circa 1 km in località Le Camerelle (edifici abbandonati) e si prosegue dritto per la strada sterrata per altri 1,2 km fino ad un incrocio con una sterrata che si attraversa proseguendo dritto sulla collina di fronte: il sentiero percorre un piccolo crinale nel bosco. Percorsi circa 700 m dall'incrocio, sotto ad una croce eretta sul margine di un dirupo, si scende a destra e con pochi tornanti ripidi si arriva all'Eremo di Cerbaiolo.

Da Cerbaiolo si scende verso il piccolo cimitero e si prosegue verso valle dove si prende per una sterrata che in poche centinaia di metri si immette sulla Via di Cerbaiolo che si era lasciata più a monte. Si percorre la strada bianca per circa 4 km fino a valle dove si incrocia la SP 77 che si prende a destra fino al centro di Pieve S. Stefano.

 

In caso di maltempo, dal Passo di Viamaggio è possibile proseguire restando sempre sull’agevole Via Cerbaiolo fino a raggiungere dopo circa 4,6 km. una diramazione a destra segnata da una croce di ferro (quota 669 m.). Qui si lascia la strada e si sale tenendo la destra al bivio successivo, ignorando il sentiero che sale a sinistra. Si passa vicino ad una piccola cappella con cimitero e su una stretta sterrata si giunge al cancello oltre il quale una ripida mulattiera conduce all'Eremo di Cerbaiolo.

 

 

Ospitalità:

Eremo di Cerbaiolo: Don Claudio 338.8589482

Parrocchia di Pieve Santo Stefano: 0575.798123 (ospitalità spartana, a donativo);

Hotel Santo Stefano: Tel. 0575.797129; www.hotelsantostefanoarezzo.it

 

Distanza: 24,2 km

Dislivello: +634 m, -1279 m

Tempo: da Balze a Pieve Santo Stefano 7h30'; da Pieve a Balze 8h

 

Scarica la traccia GPX Balze - Pieve Santo Stefano

 

 

 

Tappa Pieve Santo Stefano - La Verna

Dal Pieve Santo Stefano (riferimento Bar Europa) si percorre Via Tiberina verso monte fino a incrociare via della Casina che la si imbocca a sinistra fino in fondo, passando sotto il viadotto della superstrada E45. Si prosegue dritto su via San Lorenzo fino all'ingresso del vialetto dell'Istituto d'Istruzione Superiore Fanfani Camaiti. Da qui si prende a sinistra aggirando il complesso scolastico e si prosegue sulla carrabile che percorre il crinale in sponda destra del Tevere, indicato come sentiero CAI n.075. Dopo meno di un km si incrocia a sinistra il sentiero CAI 061, si continua dritti. Man mano che si sale lungo il crinale la carrabile diventa una mulattiera quindi sentiero, sempre ben segnato e visibile; si superano le deviazioni del sentiero 076 prima a destra e poi a sinistra mantenendosi sul 075 che segue il crinale fino ad arrivare al Passo delle Pratelle (circa 10 km - 3.00' ore da Pieve). Al Passo delle Pratelle si attraversa l'incrocio e si prosegue sul sentiero GEA - CAI 50 raggiungendo dopo un paio di km i prati del M.Calvano, massima quota del percorso, e discendendo in pochi minuti si arriva a Croce della Calla, ai piedi del Monte della Verna. Da qui prendendo il sentiero a sinistra in meno di mezzora si arriva al Santuario.

Lungo il percorso non si trova acqua, se non presso il "Podere le Querce Dorate - AsvaNara", dopo circa 3 km da Pieve.

 

Distanza: 15,1 km

Dislivello: +1180 m, -48 m

Tempo: 5h

DOWNLOAD PIEVE-LA VERNA GPX

 

OSPITALITA'

Se all'arrivo al Santuario si desidera pernottare contattare l'accoglienza dei pellegrini 0575 5341 - orario 9,00 - 17,00

 

A CHIUSI

OSTELLO GRANELLO DI SENAPE, Viale San Francesco, 1 
Tel. 0575 969697 - 337 1009851 - www.granellodisenape.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

I nostri partners

           Sede di Rimini          www.umanadimorarimini.it

 

   https://camminiemiliaromagna.it/it/cammino/14-cammino_s_francesco_rimini_laverna 

 

Tel. 379 1528959 - 379 1497965

info@appenninoslow.it 

 www.appenninoslow.it/cammino-s-francesco-rimini-laverna

Appennino Slow  organizza, sia partenze in gruppo con servizi completi e date prestabilite, sia viaggi individuali con date a scelta e servizi a richiesta. Verifica le proposte per i prossimi mesi o chiedi informazioni a questo link

https://www.appenninoslow.it/san-francesco-gruppi-2021