Il Cammino di San Francesco da Rimini a La Verna

Terza tappa: da San Leo a Sant'Agata Feltria

   

Con questa tappa si scende nuovamente sul fondovalle per poi risalire al crinale opposto che delimita la sponda sinistra idrografica, al di là del quale, nella Valle del Savio, si trova Sant’Agata Feltria. Il percorso si snoda quasi interamente su tratturi e sterrate, con qualche tratto di asfalto. Usciti dal borgo, si prende la strada per Maiolo, in direzione della rupe rocciosa del Maioletto, visibile dal centro di San Leo. In breve si raggiunge la seconda strada sulla destra con indicazione Le Iole, che si percorre fino a il Poggio, piccolo agglomerato di case allineate su di un marcato crinale che si attraversa con un bellissimo percorso panoramico, con passaggi suggestivi su profondi calanchi, attraversando una zona di argille che può creare problemi nei periodi più piovosi. Giunti alla base della rupe del Maioletto, si scende sulla sinistra fino a raggiungere la strada asfaltata che collega Maiolo a Novafeltria. La si prende a destra fino a Cà Migliore dove si svolta tra le case e, tenendo la destra, si scende ripidamente fino a un ponte sul fiume Marecchia, alle porte di Novafeltria. Subito dopo il ponte si gira a sinistra sulla pista ciclabile risalendo il fiume fino ad un centro ippico, appena superato il quale, si lascia la pista prendendo la stradella che si vede a pochi metri, salendo verso l'abitato di Torricella (bar), paese natale del Servo di Dio “Beato” Padre Francesco da Torricella, che si raggiunge in breve, attraversata la S.P. Marecchiese. Si supera il borgo verso sinistra, passando il ponte sul Fosso della Doccia. Ad un quadrivio successivo si procede dritto. Si supera il ponte sul Fosso Cà Martino; si ignora la deviazione a sinistra per Le Vele e si continua sempre sulla strada principale. Passato un maneggio si sale verso destra (Il Poggio): dopo un paio di tornanti si giunge ad una dorsale dove la strada si biforca (acqua). Si svolta a destra e si sale ripidamente su sterrata verso Case di San Martino (panorama). Prima di giungere ad una casa colonica ristrutturata si prende una pista di terra battuta sulla sinistra. Si sale per tratturi verso il Monte Ercole, in prossimità del quale si tiene la destra, prima tra arbusti di ginepro, poi in un bosco di roverella, su una pista solcata dai mezzi agricoli. Sempre in salita si raggiunge una stradina asfaltata (Villa verde, dove ha sede una comunità di San Patrignano) e, in breve, la strada di crinale proveniente da Perticara, all’altezza della frazione Botticella (ristorante-pizzeria). La si prende a sinistra e si segue fino a trovare sulla destra (1,1 km) la cappella della Madonna del Soccorso, dietro la quale parte un sentiero che scende fino a Sant’Agata Feltria, al cui ingresso troviamo il Convento dei Frati Cappuccini (foresteria) e il Convento delle Suore Clarisse (foresteria). Il borgo è uno dei principali luoghi francescano del Montefeltro.


 

Scarica il percorso della terza tappa formato GPX - formato KML

Lunghezza: 20,2 km

Tempi: da San Leo a Sant'Agata 5h10'; da Sant'Agata a San Leo 5h10

OSPITALITA'

FRANCESCO'S WAYS, +39 370 1106929, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Convento Cappuccini, 0541 929623, Sant'Agata Feltria

Monastero S.Maria Maddalena - Sorelle Povere di Santa Chiara, 0541/929622, www.clarissesantagata.it, Sant'Agata Feltria

Sostieni L'Umana Dimora